English
Deutsch
Nederlands
Italiano
Español
Magyar

Bisogni da soddisfare


La qualifica di conducente professionista è dal 1976 motivo di interesse a livello europeo e nel 2003 una nuova direttiva europea è stata introdotta dalla Direzione generale Energia e Trasporti per disciplinare la formazione professionale di conducenti professionisti. Nel 2009 questa direttiva è entrata in vigore. Questo progetto vuole indagare più a fondo in questa professione, secondo un’ottica di IFP.

Uno degli aspetti più importanti cui il progetto vuole far fronte, è infatti quello di creare un sistema europeo di IFP, abbozzando un  profilo base compatibile con l’EQF e sviluppando standard educativi europei (anch’essi compatibili con l’EQF) tali da facilitare un reale collegamento tra i vari approcci nazionali di attuazione delle qualifiche. Finora la direttiva, pur occupandosi di un sistema europeo di IFP, ha utilizzato un approccio “input oriented” che già in precedenti progetti è stato definito antiquato.

La scarsità di conducenti professionisti capaci di soddisfare i nuovi requisiti richiesti dall’industria del trasporto è un'altra necessità cui far fronte, scientificamente dimostrata in varie pubblicazioni nonché obiettivo di questo progetto. Essa sarà oggetto dell’analisi delle qualifiche richieste ai conducenti professionisti dal mercato del lavoro; tale necessità sarà inoltre tenuta presente nella elaborazione di standard compatibili con l’EQF e capaci di soddisfare i requisiti lavorativi e le realtà nazionali (realtà lavorative e sistemi di IFP), e nel confronto dei risultati e dei modelli con la direttiva 2003/59/CE e gli approcci nazionali di attuazione della stessa.

Un’altra questione affrontata indirettamente da questo progetto è l’immagine piuttosto negativa di questa professione: tale immagine sembra essere un altro dei fattori determinanti la scarsità di conducenti professionisti. Il progetto vuole affrontare anche questo aspetto analizzando capacità, conoscenze e competenze necessarie a svolgere con la dovuta competenza questa professione, vagliando i possibili percorsi lavorativi e mostrando come - attraverso la qualificazione e ulteriori opportunità di sviluppo - questo lavoro possa essere reso più attraente in termini di importanza dello status di conducente.